lunedì 21 maggio 2012

OROBANCHE ALL'OLIO

Buon lunedì! Oggi vi presento l'orobanche o "la sporchia" come noi la chiamiamo nel barese! Alcune di voi mi dirà cos'è? E' un parassita della pianta della fava!Essa si nutre della linfa  fava, quindi questa non nasce!E' la maledizione dei contadini che non riescono a produrre fave! In Puglia invece e specialmente nel sud barese, viene raccolta e venduta nei mercati ortofrutticoli e dai fruttivendoli e ha un costo anche alto. L'orobanche è una vera prelibatezza nella cucina del barese e sud barese. Essa nasce nel periodo della raccolta delle fave e precisamente in aprile - maggio. Ha un sapore quasi dolciastro con un retrogusto amarognolo. Ci sono svariate ricette con l'orobanche, io vi presento una molto facile da fare.


3

 Ingredienti:

 1 kg di orobanche,
 5 o 6 cucchiai d'olio evo GENTILI,
 sale iodato q.b. Fiore di Sale GEMMA DI MARE,
 pepe nero q.b.,
 1 ciuffetto di prezzemolo e menta.

6  PROCEDIMENTO:

 Pulire, togliendo i gambi duri dell'orobanche, quindi lavarla bene per togliere il terriccio. In una pentola mettere l'acqua, l'orobanche e un pò di sale e mettere sul fuoco; farla bollire finchè è cotta. Prendere una ciotola capiente e riempirla di acqua fredda, versare dentro l'orobanche ben gocciolata e tenerla in acqua per un bel pò di ore,cambiando l'acqua una o due volte (questa operazione serve a toglierli l'amarognolo). Una volta fatta questa operazione, strizzarla, metterla in un piatto da portata e condirla con olio, sale, pepe  e prezzemolo tritato o menta.E' un ottimo contorno!

4

39 commenti:

  1. Ciao Molly, non la conoscevo proprio! Pero' se dici che e' una prelibatezza ti credo:-) anche perche' i tuoi piatti sono sempre molto gustosi! buon lunedi e un bacio

    RispondiElimina
  2. non le conosco ma il piatto devo dire il vero mette acquolina..
    lia

    RispondiElimina
  3. nenche io la conoscevo, grazie per avermela fatta scoprire.. sembra buonissima

    RispondiElimina
  4. Non conosco questa verdura davvero particolare, chissa' quanto deve essere buona peccato che qui non si trova!!Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  5. hai capito l'orobanche....neanche la conoscevo! Bel piatto invitante...ciao

    RispondiElimina
  6. Grazie mille per questa ricetta cara Molly
    è sempre un piacere conoscere le specialità delle diverse regioni e queste orobanche non le avevo mai sentite....
    Un bacione

    RispondiElimina
  7. Quanto si impara...cose così sconosciute e tanto prelibate da far venire l'acquolina in tre secondi...ciao.

    RispondiElimina
  8. Mai mangiate! Che curiosità mi metti addosso, spero di trovarle prima o poi, bacioni!!!!

    RispondiElimina
  9. Spè.. non ho capito bene.. è un parassita????????? che strano!!!!!! baci e buon lunedì .-)

    RispondiElimina
  10. non le conoscevo!!!!! e mi ispirano!!!!

    RispondiElimina
  11. Effettivamente mai viste prima...non vedo l'ora di provarle!!!
    Assomigliano alle puntarelle della catalogna!
    Un abbraccio!
    laura

    RispondiElimina
  12. Questi non li conosco. Sembrano molto interessanti. Ciao carissima.

    RispondiElimina
  13. Mai vista prima, sembra un incrocio tra zucchine e carciofi,viola...interessante, grazie per farcela conoscere,mi chiedo che sapore abbia.Ciao un bacione.
    L.

    RispondiElimina
  14. ho abitato un bel po' di anni nel barese, ma non credo di averli mai visti (io però abitavo nel nord barese)
    però devo dire che mi dispiace non averli conosciuti: il tuo piatto ha un ottimo aspetto!!!!
    complimenti
    ciaoooo

    RispondiElimina
  15. Ciao Molly,
    il bello della nostra Penisola che abbiamo tantissimi prodotti naturali e ci ostiniamo a rincorrere la cucina straniera invece trovo gustosissima la tua ricetta sembrano quasi degli Asparagi, non credo di trovarli qui in Veneto ma una cosa è certa hai arricchito la mia dispensa con il nome di questo nuovo ingrediente che spero di trovare per dare sfogo alla mia fantasia in cucina.
    Un forte saluto Guerino
    p.s. grazie per la tua considerazione alla mia ricetta

    RispondiElimina
  16. non ho mai sentito parlare di queste meraviglie non li conoscevo grazie per la tua ricetta meravigliosa

    RispondiElimina
  17. Cara Molly, penso che a originalità non ti abbia battuto n essuno. Mai sentita nominare e mi ha messo una curiosità che neanche posso colmare... perché da noi non si è mai vista!!! Più vado in giro e più mi rendo conto di non conoscere tante cose! Il bello dei food blog è anche questo! Buona serata!

    RispondiElimina
  18. Potevi farci un quiz! del tipo indovinate la foto misteriosa :)))))
    Guardandola mi sembravano zucchine viola ahahahahahah!
    Quindi se ho capito bene è la pianta della fava che per colpa del parassita rimane piccola?
    Che stranezze della natura! ;-)

    RispondiElimina
  19. Non la conoscevo proprio, bella ricetta!!!!

    RispondiElimina
  20. Ahahah, mai viste e quindi mai mangiate...urge programmare viaggio in Puglia nei tempi giusti! Ciao Molly!!!

    RispondiElimina
  21. Delicioso y fresco. Me encanta.
    Besos,
    Vero

    RispondiElimina
  22. ciao Molly...che ricordi....mia madre cucinava la sporchia! io non lo mai fatta! ma so che è buonissima1
    baci

    RispondiElimina
  23. Veramente c'è sempre da imparare sulla verdura e ortaggi, non conoscevo orobanche e grazie di farmi conoscere queste prelibatezze! Non credo che le trovo qui a Genova per provarle ma mai dire mai, forse quando andrò nel sud barese!:)Ciao Molly, buona giornata,un abbraccio!

    RispondiElimina
  24. Non conoscevo questo ingrediente particolarissimo, vedo che con il tour dei blog ogni giorno imparo una cosa diversa....ma che bello!!!

    RispondiElimina
  25. interessantissimi! neanche io li conoscevo...manco a dirlo! ;-)
    devo farmi un bel giretto dalle tue parti!
    ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  26. Non li conoscevo assolutamente ma hanno un aspetto sublime!
    Complimenti mia cara

    RispondiElimina
  27. Non le conoscevo!!! C'è sempre da imparare!!!!
    Un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  28. Il bello dei blog di cucina è che si impara sempre qualcosa di nuovo!
    Un bacione, GG

    RispondiElimina
  29. Non le conoscevo neanche io,che bello scoprire cose e sapori nuovi! Sembrano asparagi e sono sicura della loro bontà!Un abbraccio!

    RispondiElimina
  30. Ma daiii, Molly!!!che particolariii, che voglia di assaggiarli adesso!!!!bravissima!!!

    RispondiElimina
  31. non la conoscevo, subito ho pensato ad un secondo nome dell'asparago o ad una sua varietà...

    RispondiElimina
  32. Mai mangiati ...ma credo proprio che mi piacciano!!!ciao cara... ^^

    RispondiElimina
  33. Che cosa curiosa...quante nuove cose si imparano vedi, è un mondo speciale questo dei foodblog :)
    Ma credi che le troverei qui in Toscana per provarle?

    RispondiElimina
  34. non ho mai sentito parlare di questo ortaggio,ma siccome io sono amante delle verdure mi piacerebbe assaggiarli,andrò a chiedere se si trovano...mi prenderanno per matta qui in piemonte!!!a presto

    RispondiElimina
  35. Venite in Sicilia e ve ne regalo tutta quella che volete.

    RispondiElimina
  36. Ma ci sono varie specie? Per esempio, le orobanche dei pomodori si possono mangiare ? Ho un campo infestato.

    RispondiElimina
  37. Ma ci sono varie specie? Per esempio, le orobanche dei pomodori si possono mangiare ? Ho un campo infestato.

    RispondiElimina